6/7/8 novembre: tante iniziative per liberarci di uno Stato INGIUSTO e LADRO

Nelle giornate di venerdì 6 e sabato 7 novembre, in preparazione della grande manifestazione di Bologna di domenica 8 novembre (ore 12), si svolgeranno numerose iniziative, in tutta Italia, contro uno Stato INGIUSTO e LADRO, con tanta voglia di LIBERARCI e di RIPARTIRE: con la flat tax al 15%, con limiti e regole per l'immigrazione, con la difesa dei nostri prodotti e del Made in Italy, con la cancellazione dell'infame legge Fornero, con una moneta più giusta e per un'Europa dei Popoli (e non delle banche).

Torna a trovarci prossimamente, verranno qui pubblicate le informazioni su tutte le iniziative organizzate sia da Matteo Salvini, che da comitati civici, associazioni di categoria o semplici cittadini.I temi del Liberiamoci e ripartiamo sono quelli qui sotto illustrati.
TASSE - IMMIGRAZIONE - MADE IN ITALY - LAVORO E PENSIONI - EUROPA E BANCHE

TASSE

Liberiamoci di uno Stato ingiusto
Liberiamoci Lo Stato italiano è un mostruoso apparato burocratico di 1.900 leggi fiscali con un livello complessivo di tassazione su aziende e cittadini superiore al 70%.

Ripartiamo con la Flat Tax al 15%
Ripartiamo Con un'aliquota unica al 15% avremo un sistema fiscale più e più semplice. Già applicata in 40 Paesi, con la Flat Tax paghiamo tutti, paghiamo meno!

Tasse - Liberiamoci di uno Stato ingiusto - Ripartiamo con la flat tax al 15%

Immigrazione - Liberiamoci del governo dell'invasione - Ripartiamo da limiti, legalità e sicurezza

IMMIGRAZIONE

Liberiamoci del Governo dell'invasione
Liberiamoci L'abolizione del reato di immigrazione clandestina e la politica del vitto e dell'alloggio gratuiti a spese degli italiani hanno creato caos, illegalità e ingiustizia sociale.

Ripartiamo da limiti, legalità e sicurezza
Ripartiamo Attraverso una politica di limiti e regole certe, respingimenti, difesa delle frontiere, accordi e aiuti economici nei Paesi di origine, torneranno sicurezza e legalità.


MADE IN ITALY

Liberiamoci dalla dittatura delle multinazionali
Liberiamoci Le direttive europee, favorendo le grandi multinazionali, danneggiano le nostre produzioni agricole, la nostra pesca e le nostre piccole e medie imprese.

Ripartiamo dalla difesa dei nostri prodotti: consumiamo italiano
Ripartiamo Difendiamo il Made in Italy e le filiere italiane, cancelliamo le sanzioni alla Russia, ripartiamo dai piccoli, consumiamo i prodotti della nostra Terra.

Made in Italy - Liberiamoci dalla dittatura delle multinazionali - Ripartiamo dalla difesa dei nostri prodotti: consumiamo italiano

Lavoro e Pensioni - Liberiamoci dei ladri di pensioni e di lavoro - Ripartiamo dal lavoro e dalla cancellazione della legge Fornero

LAVORO E PENSIONI

Liberiamoci dei ladri di pensioni e di lavoro
Liberiamoci Parlano i numeri: 12% di tasso di disoccupazione, oltre 40% tra i giovani, 50mila esodati, 15 milioni di italiani in povertà e in gravi difficoltà economiche.

Ripartiamo dal lavoro e dalla cancellazione della Legge Fornero
Ripartiamo Aboliamo l'infame Legge Fornero, restituiamo quanto è stato sottratto ai pensionati, premiamo le aziende che non delocalizzano e ridiamo il lavoro agli italiani.


EURO E UNIONE EUROPEA

Liberiamoci dall'Europa delle banche
Liberiamoci Una moneta sbagliata e l'Europa delle banche e dei grandi interessi finanziari sono le principali causse dell'attuale disastro economico e occupazionale.

Ripartiamo da una moneta più giusta e dall'Europa dei Popoli
Ripartiamo Riconquistiamo la nostra sovranità e ricostruiamo un'Europa dei Popoli in grado di difendere le diverse economie e valorizzare le identità di ciascuno.

Euro e Unione Europea - Liberiamoci dall'Europa delle Banche - Ripartiamo da una moneta più giusta e dall'Europa dei Popoli